giovedì 16 settembre 2010

Leggete, è IMPORTANTE!!

(COPIA e INCOLLA nel tuo blog, pagina facebook, myspace e manda per mail a tutti)

La giunta del comune di Adro, in provincia di Brescia, ha inaugurato l'11 settembre 2010 una nuova scuola pubblica, che mostra una singolare caratteristica: e' stata interamente ''marchiata'' con il simbolo della Lega Nord.
Il simbolo del partito Lega Nord (un sole verde a sei punte, o ''Sole delle Alpi'') e' stato stampato, per volere della giunta comunale leghista di Adro, sui banchi di ogni bambino, riprodotto sulle finestre della scuola, sul tetto, agli ingressi, sugli zerbini e sui contenitori dell'immondizia dell'istituto scolastico ''Gianfranco Miglio''.
Su Internet vi sono le immagini, i video dell'inaugurazione e gli articoli dei giornali.
Imporre in una scuola i simboli di un partito politico e' un atto contrario alla democrazia e alla liberta'.
Siamo ormai abituati a sopportare tutto e a minimizzare tutto. Tutto e' accettabile. Niente piu' ci scandalizza. Ma c'e', prima o poi, il punto che non va oltrepassato.
Marchiare un istituto scolastico (che ospita 650 alunni di materne, elementari e medie) con i simboli di un partito politico significa spingersi oltre quel limite.
Se anche tu la pensi cosi', inserisci questo testo in ogni tua e-mail, o nel tuo sito Internet, o sulla tua pagina Facebook. Cerchiamo in questo modo di comunicare a piu' persone possibile la nostra disapprovazione, e di far riflettere sulla vicenda anche coloro che non la ritengono una cosa grave o che la approvano.
Proseguiamo finche' da quella scuola non verranno tolti quei simboli politici, imposti da poche persone a tutta una comunita'.




Questo è un atto gravissimo e pericoloso e non può essere tollerato o sopportato. La scuola è il luogo PUBBLICO in cui ragazzi giovani ricevono un insegnamento imparziale, grazie a cui crescendo riescono a formare un pensiero PERSONALE, un pensiero CRITICO AUTONOMO, una propria OPINIONE.
In poche parole dove imparano a PENSARE.

Tutto ciò scompare se viene loro IMPOSTA una certa ideologia: se in loro vengono introdotti concetti stabiliti, OMETTENDO l'altra faccia della medaglia, crescendo non potranno che seguire L'UNICA strada che è stata imposta loro.

E' UN CRIMINE IMPORRE A QUALCUNO LE PROPRIE IDEE, che siano esse politiche, religiose o altro, e questo atto andrebbe condannato da TUTTI. Questa protesta non vuole spingere voi lettori nè verso una parte nè verso l'altra,
MA AL DI LA' CHE SI SOSTENGA O NO QUESTO PARTITO questo atto antidemocratico va combattuto da tutti quelli che credono nella LIBERTA' DELL'INDIVIDUO e nel DIRITTO ALLA LIBERA SCELTA.

Io dico ciò come studentessa, nella cui scuola si parla di politica liberamente e si discute civilmente. Qui a nessuno è negato il diritto ad avere la propria idea e nessuno, nè professori nè alunni hanno mai cercato di imporre un pensiero a qualcun'altro. Con RISPETTO ascoltiamo le idee degli altri, ci confrontiamo CIVILMENTE, da diciassetteni maturi e NESSUNO viene premiato o penalizzato per le proprie opinioni e nessuno si vergogna di esprimere ciò che pensa. Sono importantissimi questi momenti di dibattito e non dovrebbero essere negati a nessuno, NESSUNO!!! Bisogna difendere la propria libertà, è una delle cose più importanti che si possiede!!!

"La mia libertà finisce dove comincia la vostra" Martin Luther King
"Libero pensatore. Basterebbe dire pensatore." Jules Renard

Sara

Nessun commento: